L'infanzia e l'educazione del bambino da 0 a 3 anni

La musica all’asilo nido

Un’attività molto divertente che viene fatta con i bambini è la musica.
Al nido la musica è spesso presente. Al mattino durante l’accoglienza un sottofondo musicale rilassante aiuta i piccoli ad entrare e durante la giornata si canta e si gioca con la musica.

L’attività viene strutturata per permettere ai bambini di giocare con alcuni strumenti musicali a turno o tutti insieme.
Nella sacca degli strumenti di solito ci sono maracas, tamburo, trombette, xilofoni, campanelle, un triangolo e i piatti.
Con il gruppo dei bambini piccoli la sacca degli strumenti viene lasciata a disposizione dei bambini, in modo che possano scegliere cosa suonare e possano vedere e toccare tutti gli strumenti.
L’educatrice è presente come osservatrice dell’attività, ma non partecipa attivamente, per lasciare ai bambini la possibilità di sperimentare. E’ una presenza rassicurante.

Con il gruppo dei bambini grandi ci si può organizzare facendo in modo che i bambini suonino uno strumento a turno, per un determinato tempo, così da poter insegnare la condivisione degli oggetti. L’educatrice qui sarà presente non solo per rassicurare i bambini ma anche per proporre loro lo strumento e per quanto tempo suonare. Diventa una guida.

Andando avanti con questa attività si potrà sperimentare il ritmo, facendo suonare i bambini insieme all’educatrice che detterà il tempo.
Si può riportare la musica anche nell’attività motoria: il tamburello l’educatrice potrà suonare dicendo ai bambini di muoversi con la musica e di fermarsi quando questa si ferma.
Si può provare a camminare come gli animali in base al ritmo, ad esempio: se l’educatrice con il tamburello suona molto lentamente si cammina come i gatti, più veloce si cammina come i leoni oppure lentamente come le formichine ecc.

Ai bambini piace molto potersi muovere e associando le due attività ai bambini viene dato il permesso di correre e giocare a tempo di musica. Per finire l’attività in modo rilassante e facendo in modo che i bambini non siano troppo “elettrizzati” si può usare un cd con una musica rilassante, i bambini hanno la possibilità di sdraiarsi mentre ascoltano la musica ad un volume basso.

Anche dopo pranzo i bambini hanno la possibilità di ascoltare musica e di cantare. Prima della nanna nei nidi spesso si propone ai bambini di sedersi e di cantare una o due canzoncine.
Alla sera, quando i bambini sono in pochi, si va tutti in uno spazio e si legge qualche libretto mentre si ascolta musica come sottofondo ad un’attività calmante, per permettere ai bambini di aspettare la mamma serenamente.
Quindi la musica è presente al nido per tutta la giornata, siano canzoni cantate dai bambini o ascoltate con un cd.

Related posts:

  1. I momenti di attesa
  2. La divisione degli spazi dell’asilo nido

6 Commenti

  1. Ottimi consigli per i bambini così piccoli…è importante anche scegliere musica e dischi di qualità, intendendo non musica computerizzata senza vita.

    Complimenti per il blog oltre che per gli articoli

    Giovanni Ferraro

  2. E’ verissimo!

    Sono insegnante elementare diplomata in pianoforte ed ho potuto constatare che quello che dici è vero.

    Se solo si desse la giusta importanza alla musica e ai benefici che dà…….

    Complimenti per il sito e auguri di Buona Pasqua

    Cristina

  3. ciao,
    sono una educatrice che svolge attività musicale negli asili (sono insegnante di danza quindi cerco di unire anche il movimento)

    volevo chiedervi alcuni consigli sulle attività da proporre ai bambini..soprattutto dell’età di 2 anni.

    Per adesso abbiamo fatto dei cartelloni in cui hanno attaccato delle immagini rappresentanti alcuni suoni che ascoltavano per capire se riuscivano bene a distinguere i suoni…

    Grazie dell’aiuto ;)

    • Ciao Barbara,
      con i miei bambini al nido dividevo l’attività di musica in tre diverse parti, che portavo avanti per diversi mesi. All’inizio dell’anno scolastico, con l’ausilio di uno stereo o di una radio con cd proponevo loro di muoverci a tempo di musica nello spazio. Durante l’anno poi proponevo gli strumenti musicali, le maracas, i tamburelli e altri per usarli insieme. Alla fine eravamo seduti in cerchio e per aiutare anche la condivisione dei giochi proponevo uno strumento alla volta da provare e da far passare agli altri. In modo che imparassero ad aspettare il loro turno.
      Io lo proponevo a tutte le età e l’attività è sempre piaciuta. Prova a elaborare e modificare questo se ti può essere utile.
      Spero di averti aiutato, per ora ti auguro buon lavoro e se avessi bisogno di altri suggerimenti scrivimi ancora.
      Ciao Daniela

      • Ciao e aiuto!Ho iniziato un progetto di musica in una scuola materna,ho perciò bambini di tre differenti fasce d’età.Con i bambini di 3 anni ho delle difficoltà.Oltre a fargli cantare le canzoni e mimarle mi potreste suggerire dei giochi dove sia impiegata la musica?Grazie

        • Buonasera Monica,
          quando lavoravo al nido, con i bambini grandi organizzavo l’attività della musica, proponendo diversi strumenti per suonare e per sperimentare. Tanti strumenti che proponevo in diverse sacche che lasciavo ai bambini per dare loro la possibilità di scegliere. Con il passare del tempo proponevo di suonare a tempo o ascoltando la musica. A volte proponevo di suonare a tempo con me, io tenevo in mano il tamburello e suonavo più o meno forte e più o meno velocemente e i bambini dovevano imitarmi.
          Oppure con l’aiuto dello stereo si suona fino a quando si sente la musica e ci si ferma quando si ferma la musica.
          Verso la fine dell’anno scolastico invece proponevo di sederci in cerchio e mostravo un solo strumento che i bambini suonavano a turno, anche per stimolare la condivisione.
          Anche durante l’attività motoria di solito usavo la musica, per poter “insegnare” ad ascoltare la velocità del suono e muoversi di conseguenza.
          Spero di esserle stata utile e se avesse ancora bisogno non esiti a scrivermi.
          Le auguro una buona serata Daniela

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>